1 Ott

Brand italiani da guardare

L’arredamento è sicuramente uno dei settori trainanti dell’economia italiana: l’artigianato Made in Italy è infatti amato in tutto il mondo, e rappresenta un vanto per tutto il nostro Paese. I brand protagonisti, i metodi di lavorazione e produzione, l’utilizzo di materiali di alta qualità: sono questi i fattori che ci pongono sul tetto del mondo, nonostante una gestione delle risorse non sempre virtuosa da parte della nostra classe dirigente.

In questi anni domanda e offerta sono aumentate di pari passo, specialmente per via del fatto che anche il mercato asiatico ha iniziato ad apprezzare i nostri prodotti, che risultano essere tra i più venduti in tutto il mondo. Dai negozi fisici sparsi per il pianeta agli e-commerce online, il Made in Italy piace sempre di più.

E a trainare il mercato sono innanzitutto i marchi, e uno di questi è senza dubbio Dreamin’101: stiamo parlando di un’azienda che, come si può intuire dal nome, ha superato il secolo di vita. Un traguardo incredibile per questi “artigiani del piumino”, come amano definirsi: infatti sono dei veri maestri produttori di piumoni e biancheria da letto.

101 anni fa infatti nasceva Minardi Piume, e giusto lo scorso anno è nata Dreamin’101, con l’obiettivo di offrire al riposo di migliaia di persone nuovi orizzonti di benessere. E il tutto a prezzo di fabbrica, oltre al fatto che l’azienda mette a disposizione 101 notti di prova, con spedizione e reso gratuiti.

Un altro brand italiano da guardare e da tenere come riferimento è FIAT, oggi FCA, la cui storia di tradizione si sposa con l’innovazione: Fiat infatti nasce nel 1899, e da più di un secolo crea alcune delle migliori vetture al mondo in termini di durevolezza, maneggevolezza e qualità. Le vetture Fiat sono vendute in tutto il mondo e il brand è emblematico di come le cose possano funzionare alla grande quando c’è il management giusto: in questo caso non possiamo non citare Sergio Marchionne come vero e proprio fautore del successo mondiale della casa del Lingotto.